Napoli, presi 5 nigeriani: volevano rapire 11enne

Il tentato rapimento ieri sera nel quartiere Vicaria. Gli extracomunitari avevano accerchiato una bambina e cercavano di portarla via. Decisivo l'intervento della polizia, che ha bloccato la madre con una mazza da baseball in mano

Napoli - Hanno tentato di sequestrare una bambina napoletana di 11 anni. Cinque nigeriani, tre uomini e due donne, sono stati arrestati a Napoli. L’episodio si è verificato ieri sera nel quartiere Vicaria, al Vico Santa Maria Vertecoeli: le volanti della polizia sono intervenute in via Tribunali, dove era stata segnalata una violenta rissa tra extracomunitari. Sul posto, al loro arrivo, si trovavano un gruppo di immigrati e una signora che brandiva una mazza da baseball fra le urla di alcuni bambini.

Gli arrestati Osayande Osas, 21 anni, Eghagbon Osas, 21 anni, Sunday Obasohan, 24 anni, Fia Rachael, 25 anni, e John Biter risponderanno di tentato sequestro di persona ai danni della bambina di 11 anni e delle violazioni in materia di leggi sull’immigrazione. Sono stati portati al carcere di Poggioreale e di Pozzuoli. Ancora non si conosce il movente del tentato sequestro.

Tentativo di rapimento Secondo la ricostruzione degli inquirenti una bambina di 11 anni che stava giocando per strada è stata accerchiata dal gruppo di extracomunitari. Uno degli immigrati l’ha afferrata per il collo provando a trascinarla con la forza verso la porta d’ingresso di un terranno; gli altri, che pure avevano circondato la 11enne, hanno impedito ad alcuni vicini del quartiere di intervenire. Le urla della bambina però hanno richiamato la madre, che si è affacciata al balcone, e il fratello di 14 anni, che l’ha difesa. Nella concitazione generale, la polizia ha bloccato cinque persone; altri sono riusciti a scappare fra i vicoli del quartiere e le indagini ora proseguono per identificarli.