Il Napoli riscopre la A con una sconfitta

Ma il presidente De Laurentiis assicura: "In tre anni saremo tra le grandi"

Napoli - L’entusiasmo del ritorno in serie A dopo sei anni non basta a far volare il Napoli. La squadra azzurra gioca una gara timida e senza carattere, non riuscendo mai a far valere la propria superiore capacità tecnica. Di contro il Cagliari si esalta, in cattedra il napoletano Pasquale Foggia e Alessandro Matri al suo primo gol in serie A. Pronti via il Napoli ci prova con Lavezzi, i rossoblù rispondono con Foggia e Conti. Hamsik detta le geometrie azzurre, l’ex bresciano si propone, gioca, strappa applausi. Nella ripresa Reja butta nella mischia l’ex juventino Zalayeta al posto di Calaiò, acciaccato a causa di una botta in testa. Ma al 4’ è il Cagliari a passare: Foggia inventa con il sinistro, Fini serve uno splendido assist di petto raccolto da Matri, che gela il San Paolo con un destro angolato. Il Napoli cerca di alzare la testa, ma il Cagliari ha una marcia in più con Foggia. È suo il raddoppio. L’ex reggino va in fuga ma viene atterrato da Savini: Bergonzi non ha dubbi ed assegna il calcio di rigore. Lo stesso Foggia dal dischetto batte Iezzo. Gli uomini di Reja reagiscono con Hamsik, ma è il palo a negare ai partenopei l’esultanza.

Il tecnico partenopeo lancia nella mischia anche De Zerbi e Bogliacino, ma cambia poco. Si chiude con l’assalto del Napoli alla porta difesa da Fortin, ma ogni tentativo azzurro è vano. Amaro l’esordio tra le grandi per la squadra di Reja che perde dopo 20 mesi l’imbattibilità casalinga, dall’altra parte Giampaolo può guardare al futuro con ottimismo, tre punti al San Paolo sono un avvio confortante.

A fine partita De Laurentiis getta acqua sul fuoco e risponde alle critiche: «Calma, nessun dramma. Una sconfitta ci può stare, ma la nostra non è certo una filosofia step by step. Noi guardiamo avanti. Il progetto Napoli è appena partito e io ripeto che nell'arco di tre anni creeremo una squadra di ottimo livello che saprà lottare con i migliori club in circolazione».