Il Napoli va in testa ma rischia per i razzi

Vicenza. Alcuni razzi sono stati lanciati poco dopo l’inizio dell’anticipo di serie B tra Vicenza e Napoli dai tifosi del Napoli che occupavano la gradinata Nord dello stadio Menti di Vicenza, indirizzati sul settore distinti occupato da tifosi veneti. L’intervento della polizia, sistemata sotto la gradinata, ha evitato inoltre che alcuni esagitati napoletani scavalcassero le reti di protezione nel tentativo di raggiungere i supporter avversari. Alcuni fumogeni sono stati gettati sempre dal settore occupato dai campani anche al centro del campo. Sono stati recuperati dai vigili del fuoco senza che l’arbitro intervenisse a sospendere la gara. Sul campo la partita è terminata con il puntegio di 1-1. In vantaggio il Napoli al 43’ del pt con Calaiò, pareggio del Vicenza con Cavalli all’89’. Il Napoli ha chiuso in dieci per l’espulsione di Savini.
Oggi torna la serie B e torna anche la Juventus. I bianconeri scenderanno in campo nel posticipo di lunedì a Treviso dopo aver riposato lo scorso turno a causa degli impegni dei suoi nazionali. Ieri il presidente Giovanni Cobolli Gigli ha fatto visita alla squadra trattenendosi con i giocatori per rincuorarli e metterli al corrente dell’arbitrato. Oggi il match clou si gioca a Brescia con il Genoa capolista che fa visita ai lombardi staccati di un punto, mentre in trasferta vanno anche Mantova e Bari rispettivamente contro lo Spezia e il pericoloso Cesena. Il Lecce di Zeman ospita il Rimini, al Dall’Ara nel derby della via Emilia tra Bologna e Modena.