Napoli Venti in famiglia: sono tutti falsi invalidi

Arzano, hinterland di Napoli, ecco la famiglia dei record. Marito, moglie, tre figli, due nuore, un genero, due zie del capofamiglia, la madre di quest’ultimo, la cognata, i due consuoceri, quattro cugini, altre due cognate del figlio e la cognata della figlia. Ma non soltanto per i numeri. Venti persone tutte con lo stesso cognome e tutte invalide al 100 per cento. Tutti hanno percepito per anni una «ricca» pensione d’invalidità e di indennità. Il problema è che invalidi non lo erano per davvero. Un’indagine della Procura napoletana ha portato alla luce nel 2005 una truffa ai danni dell’Inps dalle proporzioni incredibili. Tre milioni e settecentomila euro di danni, sottratti allo Stato dalla famiglia dei finti zoppi e ciechi grazie a certificati medici fasulli.