Napoli, vigilante violenta donna nel metrò

L'uomo, 59 anni, ha approfittato dei suoi poteri di addetto alla sicurezza nella metropolitana per appartarsi, spogliare e violentare una cittadina
extracomunitaria fermata per un controllo del biglietto 

Napoli - Ha approfittato dei suoi poteri di agente di vigilanza per appartarsi, spogliare e violentare una cittadina extracomunitaria. È accaduto a Napoli, dove un agente di vigilanza in servizio presso la metropolitana è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una donna che era stata fermata per un controllo del titolo di viaggio.

Le indagini sono iniziate dopo la denuncia della vittima. L’agente, Antonio Alaia, 59 anni, abusando dei suoi poteri aveva condotto la donna in una stanza, l’aveva chiusa a chiave e dopo averla costretta a spogliarsi, l’aveva violentata.