Bomba contro negozio nel Napoletano: tre feriti e tre soggetti fermati

L'esplosione della bomba è avvenuta a Pollena Trocchia (Napoli). Il boato è stato avvertito fino a Napoli. Indagano i carabinieri

È esplosa intorno all'1 e il boato è stato così forse che si è sentito fino a Napoli. Una bomba è deflagrata nella notte passata a Pollena Trocchia (Napoli). L'ordigno ha danneggiato un negozio di abbigliamento in via Mazzini. Ne ha squarciato la saracinesca e tutto ciò che era collocato all’esterno del locale.

Tre soggetti sono rimasti coinvolti nell’esplosione. Colpito alla gamba l’uomo che, secondo quanto accertato dai carabinieri, avrebbe piazzato la bomba. Si trova ora in ospedale. Altri due individui sono rimasti lievemente feriti. Si tratta di persone estranee alla vicenda che si trovavano in un’auto poco distante dal luogo dell’esplosione: sono finite al pronto soccorso e sono state già dimesse.

Il botto è stato avvertito fino ai quartieri della periferia orientale di Napoli, dove in molti hanno raccontato di essersi svegliati di soprassalto. Sul posto sono giunti nella notte i militari dell’Arma per i rilievi. I carabinieri hanno già fermato tre soggetti ritenuti responsabili dell’esplosione. L’ipotesi del racket è al vaglio degli inquirenti, ma non si escludono ancora altre piste investigative.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?