Napoli, gambiano rapinava le vittime colpendole con cocci di vetro

Un ladro seriale che agiva nel centro storico di Napoli ed era diventato il terrore di residenti e turisti. Fermato dalla polizia

Gli agenti della polizia di Napoli hanno messo fine alle scorribande di un immigrato 22enne originario del Gambia, che colpiva le proprie vittime con una bottiglia di vetro in testa, poi le minacciava con i cocci rotti se non mollavano soldi e oggetti preziosi.

Un rapinatore seriale che agiva nel centro storico della città partenopea ed era diventato il terrore di residenti e turisti. Diverse le rapine e i furti compiuti dal giovane extracomunitario. I poliziotti lo hanno riconosciuto colpevole di almeno due taglieggiamenti nello scorso mese di marzo.

Sempre la stessa la tecnica utilizzata dal gambiano: insieme ad un complice, che la polizia sta cercando di identificare, colpiva alla testa le vittime, poi le minacciava con la bottiglia rotta e le percuoteva con violenza per obbligarli a consegnare la refurtiva senza opporre resistenza.

L’extracomunitario è stato fermato durante un controllo dei poliziotti in piazza Bellini e trasferito nel carcere di Poggioreale, in attesa del processo a suo carico.

Commenti

CidCampeador

Ven, 19/04/2019 - 10:57

accoglienza!!!!!!

Ritratto di Galahad12

Galahad12

Ven, 19/04/2019 - 11:11

Sarà subito rimesso in libertà...

paco51

Ven, 19/04/2019 - 11:16

ma da dove veniva? Napoli li va a prendere con le scialuppe per farli sbarcare,, non si lamentino mai i napoletani!

Giorgio5819

Ven, 19/04/2019 - 12:16

Ecco un'altro che contribuisce al degrado che il Viminale vuole combattere...e che i sindaci traditori osteggiano.

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 19/04/2019 - 12:42

Abbattere i muri, accogliere, non essere divisivi........