Marijuana nello zaino, incastrato dal cane antidroga

Finisce in manette un 28enne a Torre Annunziata, in provincia di Napoli. In una borsa 1,4 chili di stupefacenti e soldi in contanti

Droga nascosta in uno zaino, incastrato dal fiuto del cane antidroga: finisce in manette un 28enne a Torre Annunziata, in provincia di Napoli.

Il giovane, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato in casa sua all’esito di una perquisizione domiciliare effettuata dai carabinieri. A inguaiare il 28enne è stato un cane antidroga che ha fiutato la presenza di sostanze stupefacenti e a consentito ai “colleghi” umani di scoprire che quel ragazzo aveva nascosto una considerevole quantità di marijuana all’interno di uno zaino. La borsa, che si trovava nella camera da letto del giovane, conteneva circa 1,4 chilogrammi di “erba”. Ma non è tutto. Perché al suo interno i carabinieri hanno rinvenuto anche l’immancabile bilancino di precisione, utilizzato dai pusher per quantificare e “pesare” le singole dosi da cedere agli assuntori, e una somma in contanti pari a 1.350 euro.

Per li 28enne torrese sono dunque scattate le manette e quindi, dopo le formalità di rito, è stato collocato agli arresti domiciliari. Risponde dell’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, sul suo caso è stata disposta dall’autorità giudiziaria la celebrazione del giudizio con il rito direttissimo.