Formiche nella sala mortuaria di una casa di cura, la denuncia sui social

Ancora degrado e sciatteria nelle strutture sanitarie napoletane, dopo il caso eclatante degli insetti sul corpo di una donna intubata all’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli

Ancora degrado e sciatteria nelle strutture sanitarie napoletane. Dopo il caso eclatante delle formiche sul corpo di una donna intubata all’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, questa volta gli insetti sono stati trovati all’interno della sala mortuaria di una casa di cura convenzionata con l’Asl. La segnalazione è arrivata attraverso i social network dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, che è anche membro della commissione sanità della Regione Campania.

“Ci è pervenuta una segnalazione circa la presenza di insetti all'interno della sala mortuaria di una casa di cura nel Napoletano – ha scritto Borrelli – stando alle immagini trasmesse, le condizioni igieniche della sala appaiono molto carenti. Trattandosi di una struttura convenzionata abbiamo sollecitato un'ispezione dell’Asl competente. Le sale mortuarie e gli ambienti dove sono sistemati i defunti devono presentare le stesse condizioni igieniche degli altri ambienti delle strutture sanitarie”.

Il consigliere regionale ha rivelato che il caso è stato segnalato dal cittadino Carlo Visone, il quale ha, poi, partecipato alla trasmissione “La Radiazza” su Radio Marte, condotta da Gianni Simioli. “Ho notato – ha detto Visone – un viavai di formiche. Le ho seguite fino al lavabo dove vengono lavate le salme prima di essere vestite. Lì ho riscontrato una presenza consistente di insetti che ho fotografato con lo smartphone. È stata una scena che mi ha scosso, tanto da spingermi a segnalarla. Un luogo del genere dovrebbe essere impeccabile sul piano igienico”.