Napoli, nuova invasione di formiche al San Giovanni Bosco

In seguito agli episodi analoghi verificatisi nel recente passato, si è valutata anche l'ipotesi del dolo, le formiche sono apparse nell'area del pronto soccorso

La questione "formiche" continua all'ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. Questa volta la presenza degli insetti è stata segnalata presso l'area del pronto soccorso dedita ai codici verdi. L'evento si sarebbe verificato in data 20 agosto 2019. Effettuata da parte dell'Asl un'operazione di bonifica per debellare l'invasione. In queste ore sono in corso operazioni atte ad accertare la causa della presenza degli insetti all'interno dell'area. Dopo i casi analoghi verificatesi nel passato recente, si è anche valutata l'ipotesi del dolo.

Come riportato dal Mattino, la direzione generale dell'Asl Napoli 1 Centro ha rasserenato "dipendenti e utenti su una paventata recrudescenza dell'allarme formiche, esploso mesi fa". In una nota della stessa Asl si legge: "I timori si sono manifestati a causa della presenza, nel pomeriggio sempre del 20 agosto, delle formiche nell'area di codice verde del pronto soccorso. L'immediato intervento del personale, con una profonda attività di sanificazione e bonifica, ha riportato la situazione nei canoni della normalità senza alcun disservizio per l'utenza" .

A confermare la bonifica eseguita è stato il direttore generale dell'Asl Napoli 1 Centro Ciro Verdoliva. Lo scorso marzo, dopo un'analisi effettuata dalla ditta EPM, si era addirittura parlato di un sabotaggio interno, per agevolare la presenza delle formiche nel presidio ospedaliero. Sicuramente, il caso più clamoroso è stato quello di novembre 2018, quando la foto di una degente dell'ospedale in coma completamente circondata dagli insetti fece il giro del web e dei media nazionali

Da non dimenticare, inoltre, l'episodio avvenuto nel mese di gennaio, sempre al San Giovanni Bosco, quando i familiari di un paziente anziano chiamarono i carabinieri, dopo aver rinvenuto formiche sul corpo dell'uomo. I militari della Compagnia stella e dei Nas di Napoli riscontrarono effettivamente la presenza di un insetto sul volto dell'anziano e in diversi bagni della struttura.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?