Ruba in appartamento, arrestata donna romena in stato di gravidanza

La misura cautelare nei confronti della ragazza 30enne è stata ritenuta necessaria, sebbene incinta, atteso il contesto criminale in cui vive, all’allarmante pericolo di reiterazione dello stesso reato, nonché ai numerosi precedenti penali

L’hanno arrestata nel Casertano, a Castel Volturno, nonostante fosse in stato di gravidanza. È ritenuta molto pericolosa la donna romena di 30 anni sospettata di aver effettuato un furto in un appartamento di Napoli lo scorso 3 febbraio. La ragazza è stata fermata dagli agenti della polizia di Stato del commissariato napoletano di San Ferdinando, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari su richiesta avanzata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli.

La romena avrebbe rubato all’interno di un appartamento insieme ad altri complici, che gli agenti del commissariato San Ferdinando, con immediate indagini, avevano prontamente individuato e per i quali, era stato convalidato il fermo.

La misura cautelare nei confronti della donna 30enne è stata ritenuta necessaria, sebbene in stato di gravidanza, atteso il contesto criminale in cui vive la ragazza, all’allarmante pericolo di reiterazione dello stesso reato, nonché ai numerosi precedenti penali che hanno indotto l’autorità giudiziaria a confermare la custodia cautelare in carcere. I poliziotti nell’eseguire l’ordinanza si sono avvalsi della collaborazione dei servizi sociali.

Commenti

vince50

Ven, 01/03/2019 - 11:46

Sono state fatte delle leggi a loro favore e quindi ne fanno uso,donne e incinte e minori liberi di operare.

Ritratto di f.martini64

f.martini64

Ven, 01/03/2019 - 12:47

Purtroppo stiamo pagando da almeno un secolo il dazio di considerare le minoranze etiche "buone e brave" a prescindere, come in una sorta di senso di colpa generalizzato (reminescenze del colonialismo dell'impero d'Albania e di Etiopia forse?) In questo modo tutti gli italiani in patria sono alla totale mercè di questi pericolosi soggetti che continuano indisturbati a delinquere contro le persone ed il loro patrimmonio. Occorre mettere da parte una volta per tutte le remore e chiedere a gran voce che vengano applicate in modo inflessibile le leggi; mi riferisco in particolare alla custodia cautelare indipendentemente dalla condizione del soggetto delinquente. Saluti