Rubano portafogli a turista, presi e condannati

L'escamotage per derubare il turista, pizzicati quando sono scesi dal treno dagli agenti della Polfer. I due ladri sono stati entrambi condannati

Rubano il portafogli a un turista bresciano ma la Polfer li scopre e li arresta. È accaduto a Napoli dove sono finiti in manette un 62enne e un 45enne.

L’episodio s’è verificato tra le stazioni di piazza Garibaldi e quella di Gianturco. I due, entrambi già noti alle forze dell’ordine, s’erano mescolati nella folla di turisti e pendolari. Così avevano avuto tutto il tempo di individuare una vittima e di mettere a punto il piano per alleggerirla del denaro.

Hanno messo nel mirino un turista del Nord e, con lui, sono saliti su un treno diretto a Sorrento. Uno dei due ladri s’è messo avanti, l’altro lo ha seguito posizionandosi dietro la vittima. Appena è parso loro che era giunto il momento opportuno, il primo ha spinto il turista all’indietro, facendolo finire tra le braccia del secondo che, con rapidità e destrezza, ha approfittato della distrazione del turista per infilargli la mano nella tasca dei calzoni e sfilargli il portafogli.

Alla stazione successiva, quella – appunto – di Napoli Gianturco, i due ladri sono scesi dal treno, pronti a spartirsi il frutto della loro “fatica”. Ma le loro mosse non erano passate inosservate agli agenti della polizia ferroviaria che hanno deciso di fermarli. Li hanno trovati con il borsellino del turista in tasca che, oltre a documenti e carte di credito, conteneva la cifra in contanti di 750 euro.

Per i due sono scattate le manette con l'accusa di furto aggravato. Giudicati col rito direttissimo, sono stati condannati a due anni di reclusione e multati di 800 euro. Quindi sono stati trasferiti al regime degli arresti domiciliari.

Il portafogli è stato subito restituito al turista che, rintracciato dai poliziotti, non s'era nemmeno accorto d'essere stato derubato.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?