Si spaccia per vigile urbano per estorcere rapporti a una prostituta

Pretendeva rapporti gratis con una lucciola, al suo rifiuto ha tentato di "caricarla" in auto con la forza. Nei guai un 54enne a Eboli, nel Salernitano

Tenta di spacciarsi per vigile urbano così da estorcere un rapporto sessuale, gratis, a una prostituta. Ma la donna non si lascia ingannare e fa finire nei guai un 54enne.

È accaduto a Eboli, in provincia di Salerno, dove i carabinieri hanno stretto le manette ai polsi di un uomo residente nel vicino centro di Sicignano degli Alburni con le accuse di furto, tentata estorsione e resistenza a pubblico ufficiale.

Stando alla ricostruzione degli inquirenti, come riporta Il Mattino, il 54enne aveva rubato una paletta e una pettorina degli ausiliari del traffico da un’autovettura della polizia locale del suo comune. Quindi aveva lasciato il paese per dirigersi verso l’area litoranea di Eboli, alla ricerca di un po’ di compagnia. Una volta giunto in zona, ha abbordato una lucciola che attendeva clienti ai margini della strada. Le ha chiesto di salire in macchina e di consumare un rapporto sessuale con lui. Ma le ha puntualizzato che non le avrebbe pagato la “prestazione”. La donna, poco incline ad accertare la profferta del 54enne, ha fatto resistenza, cercando di allontanarlo. Ma lui, qualificandosi vigile mostrando la paletta e la pettorina di cui s’era indebitamente appropriato, ha tentato di caricarla in auto, a viva forza.

A far saltare tutto, però, ci hanno pensato i carabinieri che si sono trovati ad assistere alla scena. I militari sono intervenuti immediatamente e hanno bloccato il sedicente vigile urbano che è stato trasferito prima in caserma, dove ha tentato di fuggire ai militari, non riuscendoci. Dopo le formalità di rito, il 54enne è stato trasferito al regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo.