Tenta di borseggiare una donna, pendolare lo fa denunciare

Finisce male il tentativo di furto alla stazione metro di Napoli Centrale per un 32enne senegalese. Intanto finiscono nei guai altri due stranieri che vendevano merce contraffatta

Infila la mano nella borsa di una pendolare, un’altra donna lo scopre e lo fa denunciare. È accaduto in metropolitana nei pressi della stazione ferroviaria di Napoli Centrale. A finire nei guai è stato un 32enne senegalese.

L’uomo, approfittando della calca in attesa di salire sul mezzo, ha allungato le mani nella borsa di una viaggiatrice. Un’altra donna, però, ha scoperto cosa stava accadendo e, impaurita, ha urlato attirando l’attenzione di una pattuglia di agenti della Polizia ferroviaria. I poliziotti sono immediatamente intervenuti per capire cosa stesse accadendo e, accolta la denuncia della donna, hanno passato al setaccio i video delle telecamere di sicurezza.

Dai filmati è emersa la conferma del racconto della pendolare e così per il 32enne senegalese è scattata la denuncia: risponde dell’ipotesi di reato di tentato furto.

Nel frattempo, sempre nell’area della stazione napoletana, sono stati denunciati altri due stranieri. In due distinte operazioni, sono finiti nei guai un 36enne tunisino e un 38enne senegalese. Il primo, poi risultato irregolare, è stato sorpreso con un borsone pieno di calzature con marchi contraffatti che avrebbe offerto in vendita agli avventori della stazione mentre al secondo sono state sequestrate diverse borse, anche queste rigorosamente false. Per entrambi la denuncia per introduzione e commercio di marchi contraffatti.