Tenta di strangolare la moglie, uno dei figli piccoli lo fa arrestare

Il bambino, per frenare la furia del padre, ha chiamato i carabinieri. La donna subiva violenze già da quattro anni

È stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni. Un uomo di 27 anni di Gragnano, nel Napoletano, ha tentato di strangolare la moglie 23enne davanti ai loro figli minorenni. A chiamare i carabinieri è stato proprio uno dei bambini, che con il suo gesto ha salvato la madre dalla furia omicida del padre.

Il litigio è cominciato per motivi di gelosia. L’uomo pensava che la moglie lo tradisse e dalle parole è passato ai fatti. Infuriato, ha trascinato la consorte in bagno e dopo aver chiuso la porta a chiave le ha messo le mani al collo. Sentito il trambusto la sorella della donna, che si trovava al piano superiore, è scesa giù e dopo aver rotto il vetro della porta del bagno è riuscita a separare i due coniugi.

Intanto, uno dei due bambini ha chiamato il 112. Giunti sul posto i carabinieri hanno arrestato l’uomo che, si è scoperto, malmenava la moglie già da quattro anni, violenze mai denunciate dalla donna, che è finita in ospedale per le ferite riportate.