Napolitano e Chirac in tribuna d’onore Prodi rimane a casa

nostro inviato a Berlino

Più di tremila giornalisti accreditati tra radio, tv, agenzie e carta stampata, ma anche tantissimi ospiti illustri. L’Olympiastadion di Berlino presenterà una tribuna d’onore davvero ricca di nomi eccellenti. A partire ovviamente dai presidenti dei due Paesi finalisti, Giorgio Napolitano e Jacques Chirac. Il nostro capo dello Stato arriverà a Berlino già in mattinata e incontrerà gli azzurri intorno a mezzogiorno, cioè quasi alla fine dell’allenamento di rifinitura. Oltre a Napolitano e a Chirac, ci saranno anche i colleghi tedesco Horst Koehler e sudafricano Thabo Mbeki. Quest’ultimo rappresenta il Paese che ospiterà i prossimi mondiali di calcio nel 2010, con l’ideale passaggio di consegne avvenuto venerdì al «Tempodrom» di Berlino. È confermata anche la presenza del cancelliere tedesco Angela Merkel e del segretario generale dell’Onu Kofi Annan. Non ci sarà invece il nostro premier Romano Prodi («è la prassi, quando c’è il presidente della Repubblica..., l’Italia la vedrò in tv a Bologna»). E in tribuna ci saranno anche i massimi rappresentanti dei vertici calcistici mondiali, a cominciare dal presidente della Fifa Joseph Blatter e da quello del comitato organizzatore dei mondiali Franz Beckenbauer. Immancabile la presenza del presidente del Coni Gianni Petrucci e del commissario straordinario Guido Rossi. Dei politici italiani saranno presenti il ministro dello Sport Giovanna Melandri, quello della Giustizia Mastella, Lamberto Dini e il sottosegretario alla Difesa.
\