Napolitano: per la legge elettorale serve il dialogo fra i Poli

<p>
Il presidente della Repubblica invita al dialogo tra i Poli sulla legge elettorale. &quot;Non sarà facile. Le posizioni sono diverse, ma spero in un accordo&quot;. <a href="/a.pic1?ID=146547">L'Udc: pronti a discuterne, ma seriamente</a>
</p>

Napoli - "Mi auguro che si trovi il punto d'incontro: non sarà facile, però è bene mettersi attorno a un tavolo". Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, a Bagnoli per una passeggiata sul nuovo pontile, risponde a margine ai giornalisti sulla riforma elettorale. Il capo dello Stato sottolinea l'importanza di un confronto fra i due schieramenti pur riconoscendo gli ostacoli. Secondo Napolitano, sollecitato sull'opportunità del dialogo fra le due coalizioni, quello della riforma elettorale "è un terreno buono, su cui ci sono sicuramente molti ostacoli, perché le posizioni sono piuttosto diverse all'interno dei due schieramenti".

Dialogo "So benissimo che ci vuole tempo e che il clima non cambia dalla sera all'indomani". Il presidente valuta anche le conseguenze dell'appello lanciato nel discorso di fine anno sull'opportunità di dialogo sugli schieramenti, dopo le polemiche di ieri tra maggioranza e opposizione in tema di fabbisogno. "Giudico sul lungo termine - risponde -. Non è che sto qui a verificare tutti i giorni che cosa si raccolga e che cosa non si raccolga". Quello del presidente della Repubblica, ha sottolineato "è un invito, un impegno che io credo sia nell'interesse generale".