Napolitano manda le carte di Henriquet al Csm

Il Consiglio Superiore della Magistratura, su preciso incarico del presidente della Repubblica Giorgio napolitano, si occuperà del procedimento giudiziario contro il professor Franco Henriquet, aperto dalla procura di Genova.
A darne notizia è Pietro Randazzo, socio dell’associazione Gigi Ghirotti, di cui Henriquet è presidente, e braccio destro del medico che ha fatto della cura ai malati terminali una ragione di vita. Randazzo ha ricevuto ieri una raccomandata inviata dalla segreteria generale della presidenza della Repubblica-Ufficio per gli affari dell’Amministrazione della Giustizia, diretto da Franca Zacco. Scrive la dottoressa Zacco: «Gentile signor Randazzo, rispondo alla sua nota diretta al capo dello Stato, per informarla che la stessa è stata rimessa al Consiglio Superiore della Magistratura, per le valutazioni di competenza, con preghiera di fornirLe notizie all’esito. Con i migliori saluti».
Il caso Henriquet è noto ai lettori del Giornale. Nel maggio scorso un pm della procura di Genova ha chiesto il rinvio a giudizio per il medico con l’accusa di «detenzione di sostanze stupefacenti». (...)