Napolitano: "Per riguadagnare credibilità la politica deve affrontare i cambiamenti necessari"

Il capo dello Stato: "Il sistema politico e le istituzioni rappresentative, a
cominciare dal Parlamento, possono riguadagnare credibilità e prestigio tra i cittadini
solo affrontando i cambiamenti necessari"

Roma - «Il sistema politico e le istituzioni rappresentative, a cominciare dal Parlamento, possono riguadagnare credibilità e prestigio tra i cittadini solo affrontando i cambiamenti necessari». È la convinzione espressa dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, nel messaggio inviato in occasione del 2 Giugno, "Festa della Repubblica". Dal capo dello Stato giunge un monito a tutte le forze politiche, di maggioranza e di opposizione, a proposito delle riforme, il cui tema da anni è al centro del dibattito politico: «Non si può continuare a parlarne, senza giungere a conclusioni concrete», avverte Napolitano.

"E' in gioco il nostro comune futuro" «Importanti sono le sollecitazioni che possono venire dall’opinione pubblica, dalle forze sociali e culturali, e da una maggiore partecipazione dei cittadini : ma nulla può sostituire - ricorda Napolitano - la ricerca di intese, la scelta di soluzioni largamente condivise in Parlamento, specie per riforme di ampio respiro che ormai si impongono nell’interesse generale. E dunque mi chiedo: si può trovare ora, nonostante le difficoltà, questo terreno comune tra forze di maggioranza e di opposizione, senza confondere i ruoli, senza attenuare la gara per il governo del paese?» «Continuo a credere che sia possibile, e a ripetere il mio appello in questo senso - conclude il presidente -. È in giuoco il nostro comune futuro».