Napolitano: "Rispettare tutte le istituzioni"

Il presidente della Repubblica parla dopo la cerimonia di commemorazione dell'eccidio delle Fosse Ardeatine: "Sono qui per ribadire cosa
abbia rappresentato il superamento della guerra e della tragica
esperienza della barbarie nazista". E spiega la sua missione: "Tenere unito il Paese"

Roma - "Noi dobbiamo onorare la Costituzione anche rispettando tutte le istituzioni dello Stato democratico" ha detto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, lasciando le Fosse Ardeatine. "Tenere unito il Paese, non penso ad altro che a questo: a come influire su questo per la mia parte" ha aggiunto Napolitano spiegando come intende la sua funzione costituzionale di rappresentante dell’unità nazionale.

Fosse Ardetaine Il Capo dello Stato ha visitato questa mattina il mausoleo delle Fosse Ardeatine, nell’anniversario della strage del 1944. Dopo aver visitato il sacrario, il presidente della Repubblica si sofferma un attimo e rifletta ad alta voce: "Ho il dovere, come si sa e come è scritto nella Costituzione, di rappresentare l’unità nazionale", e quindi "sono qui per ribadire cosa abbia rappresentato il superamento della guerra e della tragica esperienza della barbarie nazista". Tragedia dalla quale è scaturita "la fondazione dello Stato democratico e la Costituzione che noi dobbiamo onorare anche rispettando tutte le istituzioni dello Stato democratico".