NAPOLITANO STRIGLIA LA SINISTRA

Il capo dello Stato Giorgio Napolitano manda un preciso segnale al governo di Romano Prodi: «Non distruggete le riforme di chi vi ha preceduto. A chiunque sia in maggioranza e governi si richiede attenzione per le ragioni dell’opposizione». Da Napoli il presidente della Repubblica fa dunque pervenire il suo «consiglio» alla maggioranza. Interviene anche sul referendum sulla riforma della Costituzione: «Spero in un’ampia partecipazione, ma comunque vada si dovrà tornare in Parlamento».