Napolitano: "Troppi morti, no al lavoro nero"

Roma - Il capo dello Stato Napolitano punta l'indice sulla precarietà e la mancanza di garanzie sul lavoro, prima causa delle morti bianche. In un video-messaggio inviato alla Conferenza Nazionale su Salute e sicurezza sul lavoro, a Napoli, Napolitano sottolinea che "la precarietà e la mancanza di garanzie dei lavoratori sono le cause principali dell'abnorme frequenza e gravità degli incidenti, anche mortali, sul lavoro" e punta l'indice sul lavoro nero, minorile e degli immigrati.