Narcotizzata e violentata da tre rumeni

Tre romeni diciassettenni sono stati arrestati a Roma, dalla polizia, con l'accusa di violenza sessuale ai danni di una loro coetanea.
Secondo una prima ricostruzione i tre, in un bar, hanno conosciuto e quindi invitato una studentessa loro connazionale al loro tavolo. A questo punto, tra una chiacchiera e l’altra, le hanno offerto un cocktail cui probabilmente, a sua insaputa, avevano aggiunto qualche sostanza stupefacente. Un narcotico, forse dell’ecstasy. Convinta la ragazza a salire in un appartamento della zona, approfittando della sua incapacità di reagire, l'hanno ripetutamente violentata. Ma la giovane non si è arresa.
Sfruttando un momento di distrazione del branco, la ragazza è riuscita a fuggire in strada e a chiedere aiuto. Gli agenti del commissariato Casilino, intervenuti nel giro di pochi minuti, hanno fatto irruzione in casa e qui hanno ammanettato i tre.