Nasa: si è rotta la telecamera del telescopio spaziale Hubble

Milano - La supertecnologica fotocamera a bordo del telescopio spaziale Hubble ha smesso di funzionare lo scorso fine settimana e due dei suoi principali elementi sono difficilmente riparabili. Lo hanno riferito alcuni tecnici della Nasa. La fotocamera di ultima generazione, progettata per fotografare larghe porzioni dello spazio, si è spenta dopo che un corto circuito ha messo fuori uso un fusibile, ha detto al telefono Preston Burch, dell'agenzia spaziale. Sull'osservatorio orbitante si è attivato automaticamente il "safe mode" - una modalità che "manda in letargo" il satellite motivi di sicurezza - alle 13.34 ora italiana di sabato scorso. Hubble è tornato alla normale attività alle 8 di domenica e le operazioni scientifiche dovrebbero ricominciare alla fine di questa settimana, anche senza la fotocamera.

Delusione "Ovviamente siamo molto delusi da questo incidente soprattutto per la popolarità della nostra fotocamera presso la comunità degli astronomi", ha detto Burch. "Comunque il telescopio è ancora robusto e può dare ancora molto in termini di ricerca, quindi continueremo a sfruttarlo al meglio". Due dei componenti principali della fotocamera si sono guastati e non c'è modo di ripararli se non con una missione di astronauti che eseguano la riparazione sul posto. Una missione di questo tipo è programmata per il settembre 2008, ma i due elementi non saranno riparati perché ci vorrebbero troppo tempo ed energia, e gli astronauti hanno già una lunga lista di lavori di manutenzione da eseguire, ha detto Burch. La foto camera sarà dunque sostituita con uno strumento di riserva che verrà installato durante la missione di riparazione, ha detto David Leckrone, uno scienziato impegnato nel programma Hubble.