Nasce il criptofonino che salva dalle intercettazioni

Necessità per alcuni che vogliono tutelare la loro privacy, oggetto di culto per altri, perché averlo, ormai, fa tendenza. È il criptofonino, il telefono capace di proteggere le chiamate dalle intercettazioni. Dopo il «caso Moggi» e lo scandalo che ha travolto il mondo del calcio, le richieste piovono sempre più numerose alla Caspertech, l'azienda torinese che, unica in Italia, lo produce e lo commercializza. «Il criptofonino - spiega Ferdinando Peroglio, direttore commerciale della Caspertech - è nato nella sede di ricerca e sviluppo all'interno di I3P, l'Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino. Nel 2003 abbiamo svolto la ricerca, nel 2004 c'è stata la presentazione della prima generazione (solo palmari), mentre nel 2005 abbiamo installato il sistema su telefonino e abbiamo cominciato la distribuzione».
Il criptofonino registra, codifica ed invia in tempo reale il flusso dati tramite il canale della rete Gsm.