Nasce il luogo di preghiera multi religioso

L’<em>Oasi del silenzio</em>, nuovo luogo di preghiera multireligiosa, è
stato presentato alla Fiera di Rho Pero da monsignor Gianfranco
Bottoni. Obiettivo è il rito musulmano di venerdì, ebraico il sabato e cristiano la domenica

Obiettivo è il rito musulmano di venerdì, ebraico il sabato e cristiano la domenica. Per buddisti e induisti non sono previste funzioni specifiche, ma sono disponibili testi che aiuteranno i fedeli a raccogliersi. L’Oasi del silenzio, nuovo luogo di preghiera multireligiosa, è stato presentato alla Fiera di Rho Pero da monsignor Gianfranco Bottoni, responsabile delle relazioni ecumeniche e interreligiose della Diocesi, e dai rappresentanti del Consiglio delle Chiese cristiane e del Forum delle religioni. Lo spazio è diviso in tre aree. Nel vestibolo una libreria, sulla sinistra una cappella destinata ai fedeli cristiani e sulla destra una sala per le altre religioni. Le funzioni saranno celebrate in occasione delle fiere.
L’inaugurazione avverrà con la Santa Messa di domenica 21 febbraio, celebrata da monsignor Antonio Maria Vegliò, presidente del Pontificio consiglio della pastorale per i migranti, in occasione della chiusura della Bit, la borsa del turismo. Spiega l’arciprete del Duomo e vicario dell’arcivescovo per l’evangelizzazione e i sacramenti, monsignor Luigi Manganini: «È un luogo che favorisce il raccoglimento spirituale senza far nascere irenismi né confusione. I cristiani hanno infatti un luogo tutto per loro, con la croce, l’altare per il sacrificio eucaristico e l’ambone da cui si proclama la Parola».