Come nasce una norma Ecco la differenza tra «decreto» e «disegno»

La differenza formale sta tutta in una «d». Quella sostanziale è un po’ più complessa. Il «ddl», abbreviazione per «disegno di legge», è il testo di una proposta di legge presentata dal governo (o dagli altri soggetti che hanno «iniziativa legislativa», come i parlamentari o i cittadini) al giudizio del Parlamento: per diventare legge, deve essere approvata da entrambe le Camere e promulgata dal presidente della Repubblica. Il «dl», o «decreto legge», è una norma emessa direttamente dal governo, senza passare al vaglio delle Camere, in casi straordinari di necessità e urgenza. Il dl è un provvedimento provvisorio: entra in vigore immediatamente, ma se non viene convertito in legge dal Parlamento entro 60 giorni, decade «retroattivamente». In questo caso, è come se la norma in questione non fosse mai esistita.