Nasce il primo lido «no smoking» Ma niente multe ai trasgressori

Un’ «area test no-smoking» di mezzo chilometro, con un migliaio di ombrelloni, sulla spiaggia di Bibione: l’idea ieri ha registrato il parere favorevole della giunta del Comune di San Michele al Tagliamento (Venezia). Il progetto sperimentale sarà avviato per la prima volta in Italia in area demaniale, ma con flemma britannica e linguaggio «politicamente corretto». «Gentile ospite - recita una faccina Smile dalla cartellonistica che sarà affissa in spiaggia - in quest’area stiamo testando un’iniziativa per limitare o vietare completamente il fumo in spiaggia. La invitiamo a collaborare e a comunicarci le sue impressioni». «Anche a livello europeo - spiega il vicesindaco Gianni Carrer - siamo probabilmente i primi, che ci risulti c’è solo una spiaggia francese che sta facendo un provvedimento analogo». «Per noi - aggiunge - quest’azione, che al momento non prevede sanzioni, si inserisce in un progetto più ampio, quello di una città “a emissione zero“». La partenza dell’iniziativa avrà luogo sabato prossimo, quando sarà distribuito il materiale informativo. Lo slogan sui cartelli sarà: «Non è un divieto, è un diritto ad avere una spiaggia pulita».