Nasce il primo «Summer camp» dedicato ai piccoli geni

Nasce il primo Summer camp dedicato ai bambini plusdodati. L’iniziativa, che si terrà a Foligno da oggi al 23 luglio, è organizzata dall’Aistap - associazione italiana per lo sviluppo del talento e della plusdotazione - in collaborazione con l’Istat e il patrocinio del Comune del Foligno. Durante il soggiorno di una settimana, i giovanissimi partecipanti si dedicheranno ad escursioni, attività ludiche, osservazioni astronomiche e laboratori di informatica, creatività, fotografia e musica, guidati da uno staff di 9 professionisti in ciascuna disciplina con esperienze in progetti educativi innovativi. Del gruppo docente fanno parte anche Stefano De Francisci dell’Istat, Francesca Bosco, esperta Onu di Crimine organizzato e cybercrime, e la cantante Iskra Menarini.
«Il Summer camp - spiega Anna Maria Roncoroni, organizzatrice dell’evento e presidente Aistap - rappresenta una risposta concreta alla necessià di questi studenti di poter contare su un’offerta didattica che possa essere vissuta con maggior interesse per stimolare la loro intelligenza, aiutandoli al tempo stesso a relazionarsi più felicemente con gli altri ragazzi». L’Aistap è nata il 10 giugno 2010 da un’idea di un gruppo di psicologi e ricercatori. L’associazione, che è specializzata nell’educazione e nell’insegnamento agli studenti dotati di elevate capacità cognitive o di un talento in un ambito specifico, offre supporto agli insegnanti per aiutare gli studenti plusdotati a sviluppare appieno il loro potenziale all’interno di classi eterogenee. È inoltre attivo un servizio di consulenza rivolto ai genitori.