Nasce la scuola politica di Formigoni

Sarà aperta a tutti. Prima lezione tenuta dal Governatore

È una scuola di politica voluta da Roberto Formigoni, animata da Forza Italia e aperta a tutti. La sede degli incontri è l’hotel Villa Torretta di Sesto San Giovanni e la prima lezione sarà tenuta il 26 gennaio dal presidente della Regione. «Sta rinascendo una domanda di partecipazione, in particolare da parte dei giovani» dice Formigoni. Fra i relatori delle lezioni (che saranno a numero chiuso e dedicate a chi ha meno di 45 anni) azzurri come l'ex ministro dell'Interno Giuseppe Pisanu e il commissario europeo Franco Frattini, ma anche il vicepresidente del Consiglio, Francesco Rutelli, della Margherita. Inoltre, arriveranno l'ex premier spagnolo José Maria Aznar e il cardinale Angelo Scola, patriarca di Venezia. È attesa anche per la partecipazione di Silvio Berlusconi, Gianfranco Fini e Pierferdinando Casini, che hanno già dato la propria disponibilità. Formigoni lega l’iniziativa all’università liberal annunciata da Berlusconi: «Entrambe le iniziative fanno parte di un dialogo che abbiamo portato avanti in queste settimane. Più iniziative ci sono più è probabile che si risponda alla grande domanda di partecipazione».
Al battesimo della scuola la coordinatrice regionale, Mariastella Gelmini, il vicecommissario cittadino, Maurizio Lupi, l’europarlamentare Mario Mauro, il deputato Maurizio Bernardo, gli assessori regionali Raffaele Cattaneo e Romano Colozzi. «È un’iniziativa che ci aiuta a formare la nuova classe dirigente e a spostare l’attenzione dallo scontro tra schieramenti ai contenuti» spiega la Gelmini. Sulla stessa linea Lupi: «Occorre tradurre la partecipazione spontanea dei cittadini in proposte concrete».