Nascerà ad ottobre il 300milionesimo cittadino americano

Se gli esperti hanno ragione il prossimo ottobre nascerà il 300 milionesimo americano. La predizione è stata fatta dai demografi dell'Ufficio del censimento secondo cui il bambino sarà concepito o è stato già concepito nel corso di questo mese da una coppia bianca di origine anglosassone o ispanica in un sobborgo di uno stato del Sud o del West. Il calcolo si basa sui dati ufficiali della popolazione residente negli Usa che ieri l'Ufficio del censimento ha fissato a 297 milioni 900mila. La stima dei demografi è che, con un bambino che nasce negli Usa ogni otto secondi, qualcuno che muore ogni 12 secondi e qualcuno che entra come immigrato ogni 31 secondi, la popolazione americana aumenta di un’unità ogni 14 secondi. A questo tasso la soglia dei 300 milioni dovrebbe essere raggiunta negli ultimi mesi del 2006, riporta il New York Times oggi in prima pagina. Tenendo conto che le nascite subiscono un'accelerata durante l'estate il traguardo potrebbe arrivare a nove mesi da ora: dunque, in ottobre. Nel 1967 è stata l'ultima volta che la popolazione americana toccò un traguardo epocale, la soglia dei 200 milioni.