Nascite in ripresa Popolazione verso i 60 milioni

La popolazione residente in Italia ha superato i 59 milioni. Nel 2006, infatti, l’Istat ha registrato un totale di 59.131.287 abitanti, quasi 400mila in più rispetto al 2005. Un incremento dello 0,6% dovuto in gran parte alle migrazioni dall’estero. Quasi 300mila persone infatti sono arrivate in Italia contro le circa 75mila che l’hanno lasciata. Gli stranieri a fine 2006 erano il 5% della popolazione, in crescita rispetto al 4,5% del 2005. L’incidenza della popolazione straniera risulta più elevata al Centro-Nord, dove oscilla tra il 7,2% e il 6,4%, mentre è nettamente inferiore al Sud, solo l’1,6%. Tra le grandi città crescono solo Roma, che guadagna 8.226 abitanti, e Verona, 1.304 in più, mentre Napoli ne perde 9.103. L’aumento dei residenti è dovuto anche ad una crescita della natalità, che comunque per le donne straniere è doppia, 2,4 figli in media per ogni donna, rispetto alle italiane, solo 1,2. Nel 2006 sono nati 9,5 bambini ogni mille abitanti, con valori più alti in Trentino e Lombardia e più bassi in Liguria. E il saldo demografico è di nuovo positivo, le nascite superano i decessi come era accaduto solo prima del 1993 e nel 2004.