«Ma Nassirya andava protetto»

La fiction Nassirya «tocca un nervo scoperto della nostra storia recente. Realizzarla è stato lungo e doloroso, prima con gli incontri avuti con le vedove dei caduti, poi con i commilitoni che si sono salvati», dice il produttore Pietro Valsecchi della Taodue, definendo, «proprio per il valore civile di questa produzione, inaccettabile la contro-programmazione Rai». Valsecchi parla della sfida tv di lunedì e martedì con Le ragazze di San Frediano su Raiuno. «La Rai - dice Valsecchi - ha deciso di programmare Le ragazze, che non meritava una serata così impegnativa. Non è così che si fa servizio pubblico».