È nata Marta, la bebè della sfiducia

Ha fatto bene la deputata del Pd Federica Mogherini (nella foto) ad avere fiducia nella pazienza della sua bimba. Nonostante il parto fosse previsto infatti proprio per il 14, giorno del voto di sfiducia al governo, la parlamentare si è comunque presentata in aula per votare, tra gli applausi dei colleghi dell’opposizione e del Fli, contro l’esecutivo. Con la nascita di ieri della piccola Marta la Mogherini ha sì dato a sua figlia Caterina di sei anni una sorellina, ma anche rotto la «triade premaman» che ha caratterizzato questo voto di fiducia. Insieme alla Mogherini hanno votato infatti contro l’esecutivo anche le deputate in stato interessante del Fli Giulia Cosenza e Giulia Bongiorno.