Nata viva la bimba buttata dalla finestra

La neonata lasciata cadere dalla madre l’ultima domenica del 2006 a Muggiò, è nata viva. La causa della morte è da attribuire all’impatto con il cemento dopo il tragico volo di dodici metri. Addirittura il suo cuoricino sarebbe continuato a battere qualche minuto dopo l’impatto. Sarebbe questa la conclusione alla quale sono giunti i medici che, l’altro giorno, hanno eseguito l’autopsia. Intanto la mamma, una romena di 19 anni sola in casa al momento del parto, è stata ascoltata dal sostituto procuratore di Monza Vincenzo Nicolini all’ospedale San Gerardo dove è tuttora ricoverata. È indagata a piede libero per infanticidio in stato d’abbandono morale e materiale. «Indipendentemente dall’esito dell’autopsia – aveva dichiarato Antonio Pizzi, il Procuratore capo – non credo che per la ragazza siano necessarie misure cautelari. Questo è un atto di disperata inciviltà che lascia tutti sgomenti». Ora si attende che la Procura rilasci il nulla osta per la sepoltura: dei funerali si occuperanno i genitori della giovane mamma.