Natale, cenone sempre più caro

Federconsumatori: per la cena della vigilia a casa si spenderanno circa 152 euro per sei persone, il 5% in più, al ristorante 139 euro a persona, il 10% in più

Roma - Festeggiare il Natale a casa è piacevole ma soprattutto molto conveniente dal punto di vista economico. Se infatti per la cena della vigilia quest'anno si potrebbero spendere in media a persona 25,32 euro (e quindi 151,92 in totale per una famiglia di due genitori, due figli e due nonni) con un incremento del 5% sul 2006, al ristorante il conto potrebbe lievitare fino a 139 euro a persona (+10% sul 2006). I conti sulle cene della vigilia di Natale su San Silvestro sono stati fatti dalla Federconsumatori che ha ipotizzato un menu "tipo" per le due ricorrenze sottolineando l'importanza di affidarsi alle numerose offerte che ci sono nei supermercati tenendo sempre d'occhio le scadenze.

La scelta di festeggiare a casa il nuovo anno secondo l'associazione dei consumatori può far risparmiare fino a 630 euro rispetto al ristorante. Se per la cena natalizia di pesce si spendono in media a persona 25,32 euro per il cenone di fine anno la spesa, se si vuole rispettare la tradizione con salmone, lenticchie, zampone e spumante, cresce fino a 32,58 euro (195,48 per una cena di sei persone) ma resta sempre molto conveniente rispetto al ristorante (139 euro a persona) e pur aumentando del 7% rispetto al 2006 sale comunque di meno della spesa di chi decide di festeggiare il nuovo anno fuori casa (10%).