Il Natale chic di Tori Amos

Quindi pure lei. Anche Tori Amos. Il Natale, d’accordo: ma ci vuole gusto. E lei, che sa di rock sin da quando cantava le cover di Led Zeppelin e Nirvana, ce lo mette tutto in questo Midwinter graces, dimostrando che artisti si nasce e lei modestamente lo nacque, come diceva Totò. Canzoni sue come A silent night with you oppure pezzi traditional come Harps of gold o Winter’s carol hanno il profumo natalizio che conviene a questo tipo di dischi ma non annegano in quell’insopportabile pattume dolciastro che fa tanto canzoncine sotto l’albero. Insomma, lei canta meglio che mai, il batterista Matt Chamberlain è meno irruento del solito, gli arrangiamenti filano bene e signori che stile: qui c’è la Route 66 che si è messa gli addobbi natalizi e una volta tanto festeggia come sa fare, senza troppe smancerie, sinceramente.