Natale nel segno della tradizione

Dalla mostra sugli antichi balocchi ai concerti gospel

Stefania Antonetti

Aspettando il Natale la Provincia promuove una rassegna di eventi gratuiti a Genova e sul territorio: appuntamento dal 9 dicembre fino alla giorno della Befana.
Il sipario si alza a Palazzo Ducale con l'inaugurazione venerdì 9 della Mostra «Il Paese dei Balocchi», dedicata alla storia del «giocattolo povero» quello cioè fatto di carta, ferro, stoffa, latta, legno e cartone. Giochi e giocattoli dei nonni dal Museo del Comune di Moconesi così visitabili tutti i giorni dalle 9 alle 19 fino 6 gennaio. Cultura e tradizione genovese a teatro con Piero Campodonico martedì 13 al Teatro della Gioventù «Recitare in genovese…che passione!», mentre domenica 18 nella Sala del Minor Consiglio a Palazzo Ducale verrà presentato il libro «Notte di Natale» realizzato dalla Provincia di Genova.
Per concludere la terza domenica d'Avvento riecheggeranno nella sala del Minor Consiglio musiche tradizionali con il festival Canti di Terra e Mare «Versi e Suonate» a cura de «La Rionda» e musiche al Carlo Felice con il Concerto Coro Monte Cauriol. Il film natalizio «La vita è meravigliosa» sarà proiettato lunedì 19 nella Sala Sivori in tre diversi momenti: ore 15, 18 e 21; nel pomeriggio cornamusa francese, flauto, clarinetto e organetto, saranno i «protagonisti» del concerto «Arie di Natale» a Palazzo Doria Spinola. La mostra «Auguri di Natale» presenterà fino al 10 gennaio nella Sala del Sivori la collezione di letterine e cartoline di Natale.
Lezioni pratiche per insegnare come preparare la tavola nei giorni di festa verranno inoltre impartite martedì 20 al Teatro della Gioventù. Giovedì 22 nel tendone Circumnavigando nell'area Porto Antico, la compagnia «La Stravaganza» presenterà la festa Internazionale di Teatro e Circo. Non mancano poi le manifestazioni nei comuni della Provincia.
Mele ad esempio ospita il 19 dicembre nell'oratorio di Sant'Antonio Abate il concerto di Natale «Pastorelle Zeneixi», mentre martedì 20, verrà organizzata a Ne, una visita nella miniera di Gambatesa. Venerdì 23 a Montoggio, nel centro polivalente, sarà la volta di «Natale e balocchi», una festa per grandi e bambini. Per la vigilia di Natale a Uscio (Pieve Romanica) verrà organizzato un concerto Gospel; per il giorno di San Stefano a Recco, l'appuntamento è nel Santuario Nostra Signora del Suffraggio, con il «Concerto di Santo Stefano» eseguito dalla Filarmonica Giacomo Rossini. Ed ancora «Musica, parole e immagini» a Mele per il 27, concerto «Oh Happy Day» al teatro del Ponente il 28 e per il 30 concerto «Lungo il Danubio» nel teatro Auditorium delle Clarisse a Rapallo. A Capodanno nella sala Polivalente Regina Margherita di Uscio si ricorderà con «Qualcuno era Giorgio Gaber» l'artista morto tre anni fa.
Terrile di Uscio con il suo presepe vivente concluderà le manifestazioni 8 gennaio. Senza dimenticare poi «Musica sotto l'Albero 2005» a cura di Assomusica