Natale in piazza Duomo Il sindaco accende l’albero e spegne le polemiche

Si accendono le luci e si spengono definitivamente le polemiche. Piazza Duomo risplende per le illuminazioni dell’albero di Tiffany e la piazza balla al ritmo della musica che fa da sottofondo allo spettacolo Son et lumières organizzato per l’inaugurazione delle luminarie natalizie. Nel pomeriggio il sindaco è intervenuta a sorpresa per accendere l’albero di Tiffany e in contemporanea le 60 installazioni d’artista che compongono Led, il festival internazionale della luce giunto alla seconda edizione. «Non ci sono state polemiche - Letizia Moratti chiude la faccenda del Natale più contestato degli ultimi anni - noi lavoriamo per fare sempre meglio e raggiungere soluzioni condivise». La soluzione condivisa è stata raggiunta ieri mattina alle 9,30 con la giunta straordinaria convocata d’urgenza, dopo il pasticcio di giovedì per dare il via libera all’apertura del punto vendita Tiffany davanti alla Cattedrale: in cambio la gioielleria newyorkese devolverà il 9% degli incassi alla Veneranda fabbrica del Duomo e alla Lega italiana contro i tumori per un minimo di 100mila euro ciascuno.
Ieri ha aperto anche l’Artigiano in Fiera (lo sarà fino a domenica) con numeri impressionanti. A Fieramilano sono attesi 3 milioni di visitatori, ed è allestito uno spazio di 150mila metri quadri di stand con 2.900 espositori provenienti da 109 paesi. In mostra - in quella che si vanta di essere la fiera del settore più grande del mondo - c’è l’intero pianeta: le imprese artigiane della Lombardia sono il cuore di questo mondo in miniatura. Un mondo ricco di creatività, e prezioso, basti pensare che le 265.301 aziende sfiorano il 20 per cento delle imprese artigiane italiane.