Di Natale sbaglia un rigore nel finale. E la Samp va avanti dal dischetto

Alla squadra di Marino non bastano i supplementari. A decidere sono i rigori, ancora fatali all’Udinese, anche se questa
volta Di Natale è l’unico bianconero a fare centro, mentre sbagliano
D’Agostino e Pepe. Per la Samp invece infallibili nell’ordine Pazzini, Palombo, Sammarco e Castaldello

Udine - Dopo un primo tempo molto equilibrato ma dallo spettacolo mediocre, la ripresa è più vivace. Al 10’ la Samp sblocca il risultato: azione da destra di Padalino che converge e con l’esterno fa filtrare il pallone per Pazzini, destro dell’ex viola ad incrociare e rete. Immediata la reazione dell’Udinese che pareggia con un rigore dubbio concesso da Pierpaoli e che scatena le proteste doriane: il fallo è di Ziegler su Di Natale che al 18’ trasforma il penalty.

La squadra di Marino si butta all’attacco alla ricerca del gol-qualificazione, ma rischia di subirlo quando Felipe salva su Delvecchio davanti alla porta. E quando l’arbitro concede un altro rigore all’Udinese, stavolta più netto, Di Natale lo butta sul palo costringendo le due squadre ai supplementari.

Dopo un’altra mezzora di gioco, però, non cambia nulla e a decidere sono i rigori, ancora fatali all’Udinese, anche se questa volta Di Natale è l’unico bianconero a fare centro, mentre sbagliano D’Agostino e Pepe. Per la Samp invece infallibili nell’ordine Pazzini, Palombo, Sammarco e Castaldello.