Natale con Sting e Morricone sotto l’albero più alto del mondo

Ci sarà anche il mercatino delle feste e la corsa-camminata di Babbo Natale

Chiara Campo

Due eventi eccellenti completamente gratuiti, il concerto di Sting alla basilica di Santa Maria delle Grazie (il 13 dicembre) e quello di Ennio Morricone, accompagnato da cento coristi e altrettanti orchestrali, sotto la Madonnina (il 16 dicembre). Ma anche 250 casette di legno che faranno respirare l’atmosfera dei mercatini nordici, l’albero di Natale più alto del mondo - ben 27 metri - con cui quest’anno Milano batte anche New York, la corsa-camminata di Babbo Natale, tre chilometri da percorrere a passo libero vestiti con gli abiti di Santa Claus (partenza e arrivo in piazza Duomo il 17 dicembre, iscrizioni presso Decathlon Cairoli). Sono più di 40 le iniziative organizzate dal Comune per il Natale 2006. Una festa lunga un mese e mezzo: comincia oggi con l’inaugurazione dell’albero di Swarovski all’Ottagono e si chiude il 6 gennaio, con 7 film a ingresso gratuito per i bimbi e le famiglie (inviti a disposizione presso l’Urban Center in Galleria). Un milione di euro il costo totale del «pacchetto natalizio», sostenuto in gran parte dagli sponsor e pari, puntualizza l’assessore allo Sport e giovani Giovanni Terzi, «a un quindicesimo di quanto ha speso il sindaco Walter Veltroni per la Festa del cinema a Roma, e andiamo avanti un mese».
Per il concerto di Sting i biglietti a disposizione saranno circa 700, bisognerà fare la corsa all’Urban Center appena saranno a disposizione, anche se Palazzo Marino pensa di trasmetterlo su schermo in vari spazi della città. «Meglio non parlarne troppo - suggerisce invece padre Stefano Rabacchi dei domenicani di Santa Maria delle Grazie - si presenterebbero tante persone all’ingresso e rimarrebbero deluse». Nessun problema di spazio invece per il concerto di Ennio Morricone in piazza Duomo, a favore dell’associazione italiana per la Ricerca sul cancro. «La quasi totalità degli eventi natalizi è a scopo benefico - precisa l’assessore Terzi -, il ricavato di ogni manifestazione andrà a sostegno delle associazioni a tutela dell’infanzia». In cartellone, iniziative per tutti i gusti: dall’«Horse Christmas show», acrobazie equestri al Mazdapalace (28 e 29 dicembre) al «Natale nello spazio» diretto da Ambra Orfei alla Fabbrica del vapore, dalla «Musica dei cieli» - 11 concerti in dieci chiese di Milano - all’Ufficio postale di Babbo Natale in piazza San Babila. Quattro grandi eventi anche a capodanno: con Mtv al Vigorelli, con Tommy Vee, Fabio B, Andrea Pellizzari e Roberto Ferrari di Radio Deejay davanti alla stazione Centrale, il veglione con Radio Italia Anni ’60 al Palalido e i fuochi d’artificio a tempo di musica al parco Sempione. «A Natale più che in altri momenti si sente il peso della solitudine - afferma l’assessore alle Politiche sociali Mariolina Moioli - è nostro compito pensare a chi è in difficoltà». Questo l’obiettivo degli spettacoli organizzati per i bimbi ricoverati negli ospedali della città, del concerto-convegno «Fuori e dentro le mura» che il 16 dicembre farà incontrare al carcere di San Vittore detenuti e cittadini, della prima della Scala proiettata per gli anziani al Teatro Dal Verme il 7 dicembre, dello spettacolo «Natale 2006» di Teresa Pomodoro che vedrà in scena insieme bimbi e anziani al Teatro Studio il 21 dicembre.
Dal primo dicembre il centro sarà invece invaso da 250 bancarelle di Natale distribuite in 5 mercatini (piazza Mercanti, largo Corsia dei Servi, piazza Cordusio, Cairoli e corso Vittorio Emanuele). «Le casette di legno saranno ispirate ai mercatini nordici - spiega l’assessore al Commercio Tiziana Maiolo -, nelle bancarelle si venderanno solo prodotti e accessori natalizi e anche gli alimentari avranno solo merce legata ai sapori del Natale. Quest’anno, niente friggitori di ciambelle».