Natale, una tavola alla moda con la firma dei grandi stilisti

Allegria, lusso ed eleganza per un servizio importante e personale

Michela Orefice

Immancabilmente, ogni anno, in occasione delle feste natalizie e di fine anno, si presenta il problema di come decorare la casa e imbandire la tavola. Si vorrebbe sempre inventare qualcosa di nuovo, di elegante ma originale, che «faccia Natale» ma che non sia scontato. Certo il rosso, l'oro, l'argento sono da sempre i colori must di questi giorni di festa, così come l'albero addobbato, il presepe, le stelle di Natale e l'agrifoglio. Per realizzare un allestimento particolare siamo andati a scoprire come vedono la tavola delle feste alcuni tra i più importanti stilisti internazionali. Giorgio Armani, il guru dell'eleganza sottolinea: «Vedo il Natale come un momento di condivisione importante, attorno ad un tavolo, in pochi intimi. Non amo le tavole apparecchiate con pomposità ed ostentazione. Sarà invece molto importante la scelta dei materiali, dagli accessori per la tavola al tessile, fino all'illuminazione e ai fiori. Ogni dettaglio dovrà parlare di sofisticata e discreta eleganza, ma con un tocco di originalità, come la composizione di fiori da me proposta per la tavola di questo Natale: un ramo di melo color rosso vivo adagiato su un semplice vaso in acciaio satinato».
Ralph Lauren propone una sala da pranzo in cui convivono arredi neoclassici e tradizioni inglesi, miscelati con elementi ispirati all'Art Déco. Il tavolo vestito con una tovaglia in velluto mohair color oliva, è circondato da sedie Luigi XIV in coccodrillo con gambe dorate. Tovagliette all'americana in pelle lavorata a mano creano lo sfondo per sottopiatti rossi bordati d'oro, porcellane di Limoges, posate dorate, calici, caraffe e candelieri in cristallo intagliato. Anna Molinari, per la linea Blumarine Home propone una tavola delicata e raffinata, con tovaglia in pizzo, piatti bordati oro e piccole rose, centrotavola in argento, cristalli lavorati in rosso e oro. Elegante e colorata l'apparecchiatura della maison Versace che propone sofisticate porcellane abbinate agli storici calici con la Medusa Lumière disegnati da Gianni Versace.
Rosita Missoni si caratterizza per piatti in porcellana dai motivi futuristi in nero e bianco con profili porpora e da piatti aerografati a mano e sfumati color petalo di rosa. Fresca la proposta firmata Cacharel in cui fiori stilizzati si alternano a tazze con motivi cachemire. Un modo inedito di proporre la tavola di Natale.