A Natale tutti in coda al museo

Milano - Sono state all'insegna del turismo culturale e dell'amore per l'arte le vacanze del Natale 2006: secondo le prime statistiche relative a un campione di trenta musei italiani, rispetto al 2005 l'aumento dei turisti dell'arte è stato del 25% nel giorno della vigilia (con un aumento degli incassi del 32%) e addirittura del 50% il giorno di Santo Stefano (incassi + 37%). In testa alla classifica si conferma il Colosseo con quasi 17mila presenze in due giorni; al secondo posto si piazza la Galleria degli Uffizi di Firenze con 7.000 presenze in due giorni; terzi gli scavi di Pompei con quasi 6.000 presenze in due giorni. Gli incrementi del numero di visitatori più rilevanti sono stati registrati a Palazzo Ducale di Mantova (+ 440% il 24 dicembre, + 372% il 26 dicembre), alla Rocca demaniale di Gradara (+ 347% il 26 dicembre), alla Galleria Nazionale di Urbino (+ 300% il 26 dicembre, + 190% il 24 dicembre), a Castel Sant'Angelo a Roma (+240% il 26 dicembre), a Villa Adriana a Tivoli (+ 300% il 26 dicembre). Per quanto riguarda gli incassi, invece, gli aumenti più notevoli si registrano alla Galleria Nazionale delle Marche, a Villa Adriana a Tivoli, alla Rocca demaniale di Gradara, a Castel Sant'Angelo, alle grotte di Catullo a Sirmione.