Natasha Atlas, pop senza confini

Per Milano Jazzin' Festival, stasera all'Arena civica (21.30) ultimo concerto con Natasha Atlas, icona del pop multiculturale degli anni Novanta. Siamo di fronte ad un'autentica performer di razza abile nel trovare un punto di contatto tra gli elementi della tradizione popolare nordafricana e medio-orientale e i suoni e ritmi della musica tecno-elettronica occidentale. Di sangue arabo, Natacha Atlas ha mosso i primi passi nella musica come ballerina di danza del ventre esibendosi nei locali del sobborgo marocchino di Bruxelles, dove è nata nel '64 da papà ebreo egiziano e mamma inglese. Questi incroci di culture diverse sono diventati il suo imprinting artistico.