Nate nel segno di Leone e Sagittario le imprese più «fortunate» nel 2005

L’oroscopo e i bilanci: record di aziende per l’Acquario

Roberto Bonizzi

Inizio d’anno, tempo di feste e veglioni, ma anche di oroscopi. Tra maghi, chiaroveggenti e sensitive si inserisce anche la Camera di Commercio che tenta di «fare le carte» alle imprese milanesi. Fortuna e soldi, naturalmente, gli argomenti delle previsioni astrologiche. Uno sguardo al futuro che parte dall’analisi di quanto successo nel 2005.
Un bilancio compilato a partire dai risultati ottenuti dalle aziende nei 12 mesi appena trascorsi, messi a confronto con i consuntivi precedenti. Le più favorite dagli astri sono state le imprese nate sotto il segno del Leone e del Sagittario, cresciute rispettivamente del 2,4 e del 2,1 per cento, rispetto ai risultati del 2004. Un 2005 fortunato anche per il Cancro (+ 1,9%), per Pesci e Capricorno (+ 1,6%), Toro e Vergine (+ 1,5%).
Nell’oroscopo speciale, ricavato da un’elaborazione della Camera di Commercio di Milano sui dati del registro imprese al terzo trimestre del 2005, sono i segni d’acqua i preferiti delle imprese milanesi, con oltre 92mila imprese attive registrate sotto questi auspici astrologici (Cancro, Scorpione e Pesci), il 27,4 per cento del totale provinciale. Seguono i segni d’aria (Gemelli, Bilancia e Acquario), con il 27,2 per cento (oltre 91mila aziende), i segni di terra (Toro, Vergine e Capricorno), con il 24,5 per cento pari a 82mila attività, e i segni di fuoco (Ariete, Leone e Sagittario), che con 70mila imprese raggiungono quota 20,9 per cento. Tra i singoli segni il primato spetta all’Acquario con 37mila aziende (11,1 per cento sul totale) seguito dai Pesci con 36.307, pari al 10,8%, e dal Capricorno, 34.547 aziende, il 10,3 per cento. A dimostrazione che commercianti e imprenditori iniziano le loro attività nei primi mesi dell’anno.
Tutti i segni prediligono l’apertura di attività legate al commercio, tranne il Sagittario, amante dei servizi alle imprese, la seconda scelta di Gemelli, Ariete e Cancro. Proprio il commercio, invece, è la scelta principale operata da aziende nate sotto i segni di Bilancia, Scorpione e Vergine. Curiosità, il primato nel settore dell’agricoltura va proprio al Sagittario. Mentre gli Acquario prediligono il settore delle costruzioni.