Nato, invito a entrare per Albania e Croazia Gli Usa: rafforzato lo scudo spaziale in Europa

Tirana e Spalato invitate formalmente a far parte dell'Allenza Altlantica. Tutto rinviato a dicembre invece per Ucraina e Georgia, a causa del "veto" di Putin. No alla Macedonia, che lascia il vertice per protesta

Bucarest - La Nato ha formalmente invitato l’Albania e la Croazia ad aderire all’Alleanza Atlantica. Lo hanno riferito funzionari della Nato oggi al vertice di Bucarest. Rinviata a dicembre la questione su Ucraina e Georgia,mentre la Macedonia potrà entrare nell'Alleanza quando risolverà la querelle del donme con la Grecia.

Ucraina-Georgia I 26 Stati membri della Nato hanno deciso di rivedere l’ipotesi di apertura del programma di pre-adesione Map a Ucraina e Georgia in Dicembre. Lo riferiscono fonti della Nato. Seduta complicata sul fronte dell'allargamento. La riunione dedicata a questo tema doveva terminare alle 12.30, ma ancora continua e non se ne prevede la fine. "L’incontro va avanti nella ricerca di un accordo sul comunicato finale per la questione di Ucraina e Georgia" spiegano fonti italiane. La decisione di rinviare l’apertura della fase di preadesione per i due Paesi sembra essere presa; nonostante la forte volontà degli Usa di avviare il processo sembra essere prevalsa la posizione di molti partner europei e della Russia di non affrontare ora il tema.

Macedonia L’ex repubblica jugoslava della Macedonia (Fyrom) entrerà nella Nato quando la disputa sul nome con la Grecia "sarà risolta". Lo hanno deciso i capi di Stato e di governo della Nato. La delegazione macedone ha deciso di abbandonare i lavori del vertice Nato a Bucarest per protestare contro la "decisione dei leader dell’Alleanza di non invitare la Macedonia ad aderire": lo ha annunciato il ministro degli esteri macedone Antonio Milosovski.

Scudo spaziale I leader della Nato rafforzeranno lo scudo spaziale Usa in Europa, ha detto un alto funzionario americano ai giornalisti. Il comunicato finale del summit "riconosce il sostanziale contributo alla protezione degli alleati" del sistema di difesa missilistico che sarà installato nella Repubblica Ceca e in Polonia, ha detto il funzionario. Il presidente Usa George W. Bush ha confermato, secondo quanto riferito dal funzionario, che gli Stati Uniti saranno in grado di spostare truppe in Afghanistan del Sud una volta che la Francia invierà un battaglione nell’area est del Paese, venendo incontro a condizioni poste dal Canada per il mantenimento nell’area dei suoi soldati.