Natura, arte, festival: il Trentino bello d’estate

Come ormai tradizione, il Trentino si è presentato a Roma, all’enoteca Ferrara, alla vigilia della stagione estiva per illustrare quella che hanno voluto chiamare «L’arte della vacanza»; un modo innovativo di coniugare turismo, cultura e ambiente attraverso la valorizzazione di luoghi ed eventi in una delle regioni più belle d’Italia. Il tutto riassunto tra l’altro in un magazine-guida di oltre sessanta pagine. Il Trentino ha mille armi per sedurre il turista e il vacanziero: da grandi musei come il Mart di Rovereto alla natura di impareggiabile bellezza in parchi come l’Adamello e lo Stelvio, dalle rassegne di arte e spettacolo alla scoperta delle malghe con la secolare cultura dell’alpeggio, dai percorsi per il trekking a quelli per la bicicletta, dalle Strade del vino e dei sapori a una cucina assai ricca, dalle terme al relax. E poi i tanti festival, il più noto dei quali è il circuito «Trentino Jazz». Anche se forse i più originali sono gli incontri di «Storie a Memoria», che trasformano i castelli, i forti, le ville e i borghi del Trentino in palcoscenici per artisti, giocolieri, musici che danno vita a rievocazioni, spettacoli e concerti. Informazioni su www.trentino.to.