Natura rigogliosa e povertà estrema

Famoso per la natura incontaminata e la ricchezza della sua fauna, il Madagascar (20.042.552 abitanti ) vive principalmente di turismo. Da alcuni anni è esploso il turismo sessuale che trova terreno fertile in un contesto di estrema povertà e miseria. L'80% della popolazione non ha accesso all’acqua in modo continuativo. Da poco è stata abolita la tassa per il posto letto, tuttavia il ricovero in ospedale rimane costoso: cibo, visite e i farmaci si pagano. Molto diffuse sono malaria e tubercolosi e Aids. Il malgascio è la prima lingua, ma la popolazione parla correntemente anche il francese (per il passato coloniale dell'isola).