Naufraga la sfiducia, l'Idv non trova le 63 firme

L'Idv non depositerà la mozione di sfiducia nei confronti del premier Silvio Berlusconi. Lo ha dichiarato Francesco Barbato ai microfoni di Radio Radicale, spiegando che non sono state raccolte le 63 firme necessarie: "Ma il nostro impegno non si fermerà"

Roma - Alla fine non ce l'hanno fatta. Le 63 firme necessarie non sono state trovate e l'Idv vede naufragare la paventata "ipotesi sfiducia". Lo spiega a Radio Radicale il deputato dell’Idv Francesco Barbato. "Solo per motivi tecnici verrà stoppata questa iniziativa - spiega Barbato - mentre non si fermerà neanche per un minuto il nostro impegno a fianco dei cittadini per difendere i diritti dei cittadini e per contrastare le prevaricazioni, le prepotenze e l’arroganza di questo capo del governo e di questo suo schieramento. Noi stiamo facendo la vera opposizione in Parlamento, e fa bene Di Pietro ad alzare la voce e a dire che un premier non può permettersi di minacciare la libera informazione, al di là delle sue attività private di cui comunque un capo di governo deve dare sempre conto".