Il Nautico in crisi di visitatori affoga nell’acqua minerale

Chiude oggi la 51° edizione del Salone Nautico di Genova e chiude senza i «soliti» titoli che negli anni passati annunciavano sempre nuovi record battuti. Quest’anno si conferma piuttosto la tendenza al calo di visitatori senza che si possa neppure più giocare la scusa del cattivo tempo, anche se la presidente della Fiera Sara Armella è riuscita ieri a dare la colpa al troppo bel tempo. I numeri definitivi saranno resi noti oggi, ma la tendenza sembra difficile da invertire. «Faticano a uscire dalle secche le piccole aziende rivolte al mercato interno, mentre navigano in buone acque quelle che operano sui mercati emergenti - fa sapere il presidente di Ucina, Anton Francesco Albertoni -. All’apertura avevamo tali incertezze che temevamo di dover annunciare per l’anno prossimo un salone dimezzato: non è così». Evitato il disastro, ma una riflessione sulle cause dell’ennesimo segno meno si imporrà già da domani. (...)